PROGRAMMA DI SVILUPPO RURALE 2007-2013

Postato in tecnico

 Programma di Sviluppo Rurale 2007-2013

Pacchetto Giovani (PGB) e 
Mis. 121 Con Delibera n 573 del 14/04/2014

la Giunta regionale del Veneto ha attivato 2 importanti bandi connessi allo sviluppo delle imprese agricole per complessivi 60 milioni di euro: l'insediamento dei giovani in agricoltura (PGB) e l'ammodernamento delle imprese agricole (mis. 121). Entrambi i bandi scadono il prossimo 30 Giugno. PGB E’ un pacchetto di misure, tre obbligatorie ed una facoltativa, rivolte a giovani che intendono insediarsi per la prima volta a capo di un'impresa agricola. - Mis. 112: offre un contributo massimo di 30 mila euro da rendicontare con investimenti normalmente di tipo strutturale e/o dotazionale di tipo “generico”(es: acquisto quote vigneto, acquisto terreno, acquisto di una trattrice, ristrutturazione o nuova costruzione di fabbricati rurali da destinare a semplici magazzini o ricoveri di attrezzi e macchine agricole, ecc). - Mis. 121: prevede un contributo per interventi mirati all’ammodernamento strutturale, tecnologico e organizzativo - strategico delle imprese, affinché possano affrontare e vincere le sfide dettate dalla progressiva globalizzazione dei mercati. - Mis. 114 e 111: misura 114 e 111 azione 3 si sostengono interventi volti rispettivamente alla consulenza ed alla formazione individuale. Il giovane deve avere un’età compresa tra i 18 ed i 40 anni, essersi insediato per la 1^ volta in una azienda agricola successivamente il 31/03/2013 ed impegnarsi ad acquisire la qualifica di Imprenditore Agricolo Professionale entro 3 anni dall’eventuale finanziabilità. Mis. 121 La misura è aperta anche a tutte le aziende agricole strutturate e non connesse ad un primo insediamento di un giovane,le quali intendono affrontare investimenti strutturali e/o dotazionali allo scopo di migliorare le produzioni agricole ed implementare le fasi di trasformazioni e commercializzazione delle stesse. Il richiedente che partecipa al bando deve avere la qualifica di imprenditore agricolo professionale (o essere iscritto all'INPS nella categoria coltivatore diretto o IAP), non aver superato la soglia dei 65 anni di età, avere una dimensione aziendale pari ad almeno 10 UDE (3 UDE per le zone montane).
Il bando mette a disposizione 30 milioni di euro: gli importi di spesa ammessa vanno da un minimo di 25.000 euro ad un massimo di 600.000 euro. Il contributo in conto capitale è del 40% per le zone di pianura e collina, 50% per le zone montane (sale rispettivamente al 50% e 60% se il richiedente è giovane con meno di 40 anni di età ed insediato in azienda da meno di 5 anni). Per informazioni rivolgersi all’ufficio tecnico (Elisa Scanzi 045/8628838, Francesca Fontana 045/8628835).

UK Bookamekrs http://gbetting.co.uk Free Bets

Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies, continuando la navigazione ne autorizzi l'uso cookies.

Io accetto i cookies da questo sito

EU Cookie Directive Module Information