Oltre un centinaio di partecipanti alla Settimana della sicurezza

on . Postato in primopiano

Sono stati 120 i partecipanti alle esercitazioni che si sono svolte durante la “Settimana della sicurezza”, promossa da Confagricoltura Verona all’istituto tecnico agrario Stefani Bentegodi di Buttapietra, un progetto finanziato dall’Ulss 9 Scaligera, con la collaborazione dell’ente bilaterale veronese per l’agricoltura Agribi e dell’istituto Stefani Bentegodi, che punta a formare e sensibilizzare sul tema della sicurezza le giovani generazioni, future leve dell’agricoltura.

agricoltura bentegodi

La grande novità dei quattro giorni, segnati da un fitto programma di formazione, filmati, dimostrazioni e prove a ostacoli con il trattore, è stata l’opportunità per studenti e imprenditori di provare il simulatore di ribaltamento, un trattore vero e proprio attrezzato in modo tale da portare il mezzo in posizione di ribaltamento laterale, in condizioni controllate e di totale sicurezza. Un’esperienza “vera” di un capovolgimento, mirata a far comprendere l’importanza di mettersi alla guida sempre adottando tutte le misure di sicurezza, dalle cinture all’arco di protezione. Alle esercitazioni erano presenti anche medici e tecnici dello Spisal.

“Nei primi due giorni hanno partecipato alle esercitazioni tutte le seconde classi della scuola”, spiegano Davide Beretta, responsabile del settore sicurezza di Confagricoltura Verona e Sabrina Baietta, Luca Zanetti e Filippo Grandi, rappresentanti territoriali della sicurezza di Agribi, che sono stati presenti per fornire tutte le indicazioni in materia di sicurezza -, mentre nel terzo e quarto giorno erano presenti imprenditori e dipendenti delle aziende agricole. Sono rimasti tutti impressionati dall’esperienza del simulatore, che in pochi secondi li ha fatti trovare nella situazione di un capovolgimento a testa in giù. Un’esperienza forte, che ha portato tutti a riflettere come, nella realtà, basti una distrazione per mettere a repentaglio la propria vita. La prova è stata fatta anche con i partecipanti bendati, in modo da portare la percezione sul corpo e interiorizzare una sensazione che servirà ad affrontare le situazioni quotidiane con più consapevolezza”.

“Le morti sul lavoro in agricoltura in Italia sono tante e spesso accadono per leggerezza o disattenzione – ha ricordato il dirigente scolastico Pietro Bozzolin –. Da anni l’istituto agrario di Buttapietra, che conta 500 studenti, collabora con Confagricoltura per sensibilizzare non solo gli studenti, ma anche gli adulti, sull’importanza della prevenzione. Questa manifestazione ha voluto far provare sul campo come sia facile, anche con le più moderne trattrici, subire un grave incidente e sia perciò necessario adottare tutte le misure di sicurezza”.

UK Bookamekrs http://gbetting.co.uk Free Bets

Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies, continuando la navigazione ne autorizzi l'uso cookies.

Io accetto i cookies da questo sito

EU Cookie Directive Module Information