Il Ceta mette chiarezza nei rapporti tra Canada e Italia

Postato in locali

"L'accordo di libero scambio tra Unione europea e Canada è positivo e rivestirà una grande importanza per l’agroalimentare. Così la pensa Paolo Ferrarese, presidente di Confagricoltura Verona: “Un accordo commerciale con il Canada andava fatto, in quanto il commercio con quel Paese è importante per molti comparti”, spiega. “Il Ceta è il risultato di una negoziazione fra i due blocchi, lunga e riservata, ed è il miglior accordo possibile considerando anche che il Canada riconosce con esso 42 delle nostre Dop più importanti che, da sole, rappresentano il 90% del nostro agroalimentare esportato in quel Paese”.

 

Ferrarese San Floriano

Confagricoltura Verona è favorevole all’accordo perché mette chiarezza nei rapporti fra le parti, permettendo ai prodotti italiani di punta di entrare in Canada ed evitando, contrariamente da quanto viene sostenuto da alcuni, che in quel Paese si possano commercializzare prodotti simili con etichettature ingannevoli. “Ricordiamo che rimane in capo a ogni Paese Ue la possibilità di regolare l'importazione di prodotti canadesi in base alle norme sanitarie vigenti e anche la questione della eliminazione dei dazi sul grano duro è solo teorica, alla luce del maggior prezzo del grano canadese.

Confagricoltura Verona – conclude il presidente – si riserva con il tempo di studiare gli effetti dell’accordo, che non saranno così immediati. Ricordiamo, infatti, che il demenziale diritto di veto di anche uno solo dei Paesi Ue farebbe saltare tutto il lavoro svolto negli ultimi anni”.

UK Bookamekrs http://gbetting.co.uk Free Bets

Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies, continuando la navigazione ne autorizzi l'uso cookies.

Io accetto i cookies da questo sito

EU Cookie Directive Module Information