Indennità per l’abbattimento di bovini, bufalini e ovicaprini

Posted in locali

Il Ministero della Salute ha reso nota la determinazione dell’indennità di abbattimento per l’anno 2016 delle specie animali e per le malattie infettive Brucellosi, Tubercolosi e Leucosi Enzootica.

mucche1

Le misure massime di indennità di abbattimento per capo previste per il periodo che decorre dal 1° gennaio 2016 al 31 dicembre 2016, sono:

  1. ai proprietari dei bovini abbattuti perché infetti da tubercolosi, da brucellosi e da leucosi enzootica dei bovini: € 473,81;
  2. per i bovini quando le carni ed i visceri debbono essere interamente distrutti: € 869,00;
  3. ai proprietari dei bufalini abbattuti perché infetti da tubercolosi, brucellosi e leucosi: € 408,43;
  4. per i bufalini quando le carni ed i visceri debbono essere interamente distrutti: € 748,49;
  5. ai proprietari degli ovini abbattuti perché infetti da brucellosi: in € 110,52 a capo per i capi iscritti ai libri genealogici, ed in € 82,39 a capo per i capi non iscritti;
  6. ai proprietari di caprini abbattuti perché infetti da brucellosi: in € 145,87 a capo per i capi iscritti ai libri genealogici ed in € 101,74 a capo per i capi non iscritti ai libri genealogici.

Le misure ai punti 1-2-3-4 sono aumentate del 50% per capo, negli allevamenti che non superano i dieci capi.

Le misure ai punti 5-6 sono pari al 35% del relativo valore per gli animali superiori o uguali ai 6 anni di età.

Nelle tabelle allegate al decreto è possibile visionare le indennità fissate per categoria, età e sesso della specie bovina e bufalina.

UK Bookamekrs http://gbetting.co.uk Free Bets

Per offrirti il miglior servizio possibile, in questo sito utilizziamo i cookies, continuando la navigazione ne autorizzi l'uso cookies.

Io accetto i cookies da questo sito

EU Cookie Directive Module Information